MISTICISMO A PESO D’ORO!

Note di Viaggio questa settimana dedicherà la puntata a località che hanno come comune denominatore il misticismo. Una di queste e’ la città di Lourdes.

Situata nella regione degli Alti-Pirenei, è divenuta famosa in tutto il mondo grazie all’ apparizione mariana del undici febbraio milleottocentocinquatotto, alla quattordicenne Bernadette Soubirous. Successivamente ci furono altre diciassette analoghe visioni ed assieme ad esse arrivarono numerosi cambiamenti che, nel tempo, trasformarono il piccolo paesino ottocentesco di quattromila abitanti nella terza città alberghiera di Francia. Oggi la popolazione ammonta a quindicimila residenti con un afflusso di circa sei milioni di persone l’anno; la città, inoltre, ha un bilancio di diciotto milioni di euro, di cui il novanta per cento deriva da offerte, doni e lasciti .

Nel centro di Lourdes non ci sono case, ma innumerevoli alberghi, quasi quattrocento, che perdono stelle man mano che si allontanano dal Santuario di Nostra Signora di Lourdes. Nonostante la poca presenza degli abitanti del luogo, di certo la città non è morta. Il Santuario è composto da tre chiese, una superiore, una centrale e infine una sotterranea; quest’ultima, in particolare, è grande «come un campo da calcio», tutta di cemento armato, con l’altare al centro e due maxi schermi per vedere la messa.

Tutto veramente molto mistico non c’è che dire!

Il weekend poi riserva una sorpresa: è il Pellegrinaggio Internazionale dei Militari.
Mentre si cammina per strada, improvvisamente capita di essere travolti dalle loro parate e ritrovarsi circondati da cori e preghiere di tutte le lingue, piume colorate e mantelli di varie dimensioni, accostamenti di ritmi di marcia ai ritmi della processione.

Foto Massimiliano Bosco. Diritti Riservati

 

admin

Lascia un commento