VILLAGGIO GLOBALE? NO, TURISTICO.

O si ama o si odia.

Se la si ama non si riesce a smettere di farne a meno, se la si odia non si riesce a provarla almeno una volta: è la vacanza in un villaggio turistico!

Nella puntata di Note di Viaggio di lunedì dieci aprile duemiladiciassette scopriremo I villaggi turistici più belli, più originali e più strani al mondo e chissà che tra questi non ci sia quello giusto per la vostra prossima vacanza.

In Italia di villaggi turistici ce ne sono di importanti, in località straordinarie.

Il villaggio risulta essere per molti il posto perfetto per viaggiare in famiglia, per far divertire i bambini e rilassare gli adulti. Alcuni villaggi si trovano nel cuore di riserve marine tra le più grandi d’Europa, in parchi con alberi maestosi come ad esempio gli ulivi secolari. Tra le attività extra-spiaggia proposte dalle varie animazioni, insieme allo sport, ci sono tante escursioni alla scoperta di questi paradisi, a piedi o magari in sella ad un fantastico destriero.

Se una vacanza comoda vi tenta ma il pensiero di un balletto vi fa venire l’orticaria quello che vi serve sono villaggi di un certo stile, nelle location migliori e con animazione nulla o molto molto soft, quindi villaggi turistici non troppo turistici.

Tra i villaggi turistici in fatti si moltiplicano anche proposte di animazione decisamente soft che vanno incontro ai desideri di chi in vacanza preferisce godersi il silenzio, così come risate e compagnia, senza giochi e orari imposti che in certi momenti potrebbero risultare invasivi.

Sono villaggi in cui ad esempio il classico appuntamento con il gioco aperitivo in piscina è sostituito da rilassanti lezioni di thai chi o passeggiate a cavallo, la musica ad alto volume in spiaggia da brani strumentali suonati per accompagnare il relax, e il solito torneo di ping pong da lezioni di vela o di golf.

Tutto questo in strutture che tengono il passo e lo stile della novità e offrono comunque tutte le comodità che rendono i villaggi turistici una delle sistemazioni indiscutibilmente più confortevoli per le ferie: dalle camere a un passo dalla spiaggia al “tuttoincluso” con ogni pasto della giornata e spesso anche le bibite (e gli alcolici) incluse nel servizio. Così da dimenticarsi auto e portafogli per tutta la vacanza e, anche questa, è una vera liberazione!

Ivan P.Ale

admin

Lascia un commento