IL LIBERO STATO DI FRIGONIA.

A Frigonia non ci sono mai stato.

Che cos’e Frigonia. E’ uno stato, fantastico ed unico nel suo genere. E’ una continua scoperta, è il sogno che si materializza.

A Frigonia, così ci racconta Mattia S. B. suo ideatore e governatore, esistono e coesistono montagne e mare, ma c’è anche un lago, anzi due. E’ uno stato all’avanguardia per quanto riguarda strade e vie di comunicazione. E’ dotato di una legnovia dove viaggiano treni costruiti e rifiniti in legno su rotaie di legno, treni in orario che trasportano sogni e carichi di vario genere, come ad esempio “le risa”, “i gesti” e “le parolebuffe”.

I pesci parlano e raccontano il mare e le sue storie, le storie degli uomini che vi si immergono per pescare, non il pesce me le preziose “Luccicanti”, ovvero frammenti di luce riflessa che hanno il potere, una volta fuori dall’acqua, di regalare cristalli capaci di illuminare le case, le barche e i bar con le loro bottiglie.

Frigonia ha anche una sua moneta, la Invisibile,  “scusi quanto costa quella conchiglia?“  “Cinque Invisibili…”, “ecco a lei…“ porgendo una mano con dentro dieci invisibili “Aspetti le do il resto…“  oh no lasci pure!”.

E’ una moneta che non si guadagna, si fabbrica direttamente nelle tasche dei Bambini, si perché solo loro hanno questo potere, ecco perché sono così preziosi e rispettati. Hanno il potere della Fantasia grazie alla quale è possibile fabbricare le Invisibili.

Mattia S.B. ci parla entusiasta della sua Frigonia, felice di poter accogliere tutti coloro che desiderano visitarla o abitarla a patto, però, che abbiano dentro di loro la voce poetica di un bambino, una voce che parla con il vocabolario delle “semplici cose” e delle “piccole scoperte che quando accadono lasciano stupefatto il viso ed, ingenuamente, la bocca aperta.

 

Massimiliano Bosco

 

admin

Lascia un commento